INTERNET PER ME E’……..

internet-day

 FESTEGGIAMO I 30 ANNI DI INTERNET in ITALIA

Questa vuole essere una raccolta, ad oggi work in progress, di prodotti digitali svolti nelle ore disciplinari di Tecnologia, a cura degli alunni che raccontano il valore di Internet nella loro quotidianità attraverso l’uso di un software on line “Powtoon” . I singoli lavori sono stati poi raccolti in un repository realizzato realizzato con un Padlet.

INTERNET PER ME E’

 

Buona visione –  Francesca Amurri – maggio 2016

 

 

 

Annunci

Introduzione al pensiero computazionale.

CODING E CULTURA

Propongo la visione del seguente video tratto dal corso “Coding in your classroom now” dove per  “coding” si intende l’utilizzo della programmazione non tanto per imparare a programmare un computer quanto per imparare a ragionare in un modo costruttivo ovvero in un modo che serva  a ragionare per risolvere dei problemi o a realizzare delle idee.

Trasmesso dal vivo in streaming il 06 apr 2016

Incontro in diretta streaming del MOOC per introdurre il pensiero computazionale in classe.

 

 

vi propongo anche la visione di una presentazione effettuata con prezi da una collega Giovanna Giannone partecipante al corso sul pensiero computazionale:

http://prezi.com/uvjaxwo-5vpl/?utm_campaign=share&utm_medium=copy&rc=ex0share

Buona visione          (Francesca Amurri)

PROGRAMMA IL FUTURO avvio al pensiero computazionale CODING IN MY CLASSROOM NOW Francesca Amurri

Il MIUR, in collaborazione con il CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica, ha avviato questa iniziativa (che fa parte del programma #labuonascuola) con l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica.( circolare MIUR del 2015  ).

Perché sperimentare il coding nelle scuole italiane

Nel mondo odierno i computer sono dovunque e costituiscono un potente strumento di aiuto per le persone. Per essere culturalmente preparato a qualunque lavoro uno studente di adesso vorrà fare da grande è indispensabile quindi una comprensione dei concetti di base dell’informatica. Esattamente com’è accaduto in passato per la matematica, la fisica, la biologia e la chimica.

Il lato scientifico-culturale dell’informatica, definito anche pensiero computazionale, aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità che sono importanti per tutti i futuri cittadini. Il modo più semplice e divertente di sviluppare il pensiero computazionale è attraverso la programmazione (coding ) in un contesto di gioco.

NEL NOSTRO PTOF ABBIAMO INSERITO LA PARTECIPAZIONE A QUESTO PROGETTO DEL MIUR in adeguamento al PNSD  (la buona scuola)

LE CLASSI  IA e IB stanno sperimentando questo avvio al pensiero computazionale , abbiamo svolto una serie di attività che documento con una presentazione in Padlet

basta un clik qui :  http://padlet.com/archifra62/i13szk320cyz

Buona visione – Francesca Amurri

A SCUOLA DI CODING: costruiamo e programmiamo un robot con le lego

VENERDI 4 MARZO 2016 la Classe II C , Scuola Secondaria di Primo Grado Ponzano di Fermo ha svolto una attività didattica disciplinare (Tecnologia) recandosi  all’ITT di Fermo per un laboratorio di meccanica-elettrotecnica e coding. Guardiamo cosa ne è venuto fuori!P1190278

Cliccando qui sotto potrete godervi una documentazione dell’attività svolta realizzata con Prezi.com

Costruire programmare un piccolo robot

Francesca Amurri (doc. Tecnologia)